mercoledì, settembre 05, 2012

Intervista di RCR all'autore di Drizzit e a Baba Yaga

In occasione dei 5000 fan di Drizzit, ho deciso di pubblicare la trascrizione integrale dell'intervista andata in onda su RCR (Radio Città del Re) qualche settimana fa. I lettori di Drizzit difficilmente possono averla seguita in diretta, in quanto RCR trasmette in chiaro solo sulle sfere di cristallo, e solamente in alcuni piani del multiverso. Ecco quello che ci siamo detti.



  Radio Città del Re - Buonasera ai nostri ascoltatori, bentornati al nostro spazio culturale, «Braccia rubate alla Pastorizia.» Sempre sia onorato il Re, e diamo il benvenuto anche ai nostri ospiti. Oggi abbiamo in studio due persone molto famose nei rispettivi ambienti. La prima è una rinomata strega, conosciuta come "la strega di Topple" nel nostro piano di esistenza ma anche come Baba Roga, Baba Cloanta o Baba Yakhne in altre dimensione. Stiamo parlando ovviamente di Baba Yaga!
(applausi)
  Baba Yaga - Buona sera.
  RCR - Baba Yaga è anche uno dei personaggi protagonisti del web-comic Drizzit, sceneggiato e disegnato da Bigio, che ha accettato coraggiosamente di essere teletrasportato presso il nostro studio per questa intervista. Benvenuto anche a lei.
  Bigio - Buona sera. Però diamoci del tu ché altrimenti mi incasino... se dico "lei", alla radio, non si capisce se sto parlando con lei o con lei.
  Baba - Dici a me?
  Bigio - Appunto.
(applausi)
  RCR - Va bene, va bene. Allora direi di cominciare subito con una domanda all'autore. Come le è saltato in testa di infilare, in un fumetto i cui personaggi prendono spunto da una famosa saga fantasy, un personaggio extra così vistoso come Baba Yaga?
  Bigio - Ma guarda, ti vorrei dire che sono un fico e che avevo bisogno di un personaggio del genere per esigenze di sceneggiatura, sviluppo dei personaggi e cazzate varie, ma la verità è che è successo tutto un po' per caso. Subito dopo aver sceneggiato le strisce in cui il gruppo si rivolge a Baba Yaga per la prima volta, mi sono reso conto che c'erano ancora un sacco di potenzialità comiche attorno a questo personaggio. Senza affrettare troppo le cose ho proseguito con la storia come avevo progettato, ma ho fatto in modo di concludere la seconda saga di Drizzit con l'aggiunta di Baba nel gruppo.
  RCR - Che risposta da nabbo.
  Bigio - Eh?
  RCR - No, niente. Baba e tu come hai reagito alla proposta di entrare a far parte in maniera permanente del cast di questa striscia a fumetti?
  Baba - Mah... inizialmente ero titubante. Avevo già partecipato a numerose opere nella sua dimensione... Ho lavorato con i fratelli Grimm, poi con Alexander Pushkin (in Ruslan e Ludmilla, nda), con molti autori Russi, e recentemente ho avuto una parte nell'ultimo film di Shrek e anche in un videogioco (Castlevania: Lord of Shadows, nda). Ma in tutti questi anni ero sempre stata scritturata nella parte della vecchia strega malvagia, mentre Bigio mi offriva l'opportunità di apparire nella mia vera forma.
  RCR - Intende dire che nessun autore prima di Bigio le aveva chiesto di togliere la maschera?
  Baba - Esattamente. Come lei ben saprà, nell'intento di proteggere la mia privacy solitamente interagisco con i miei clienti sotto forma di una anziana signora. D'altro canto è quello che ci si aspetta di incontrare quando si va a cercare una strega per ottenere consigli...
  Bigio - Beh, diciamo che è quello che si aspettano i cretini.
  Baba - Sì, certo. Cioè chiunque abbia un minimo di cervello non può pensare che una strega del mio rango non sia in grado di mantenere un aspetto decoroso, ottenere l'immortalità ed evitare di apparire brutta e vestita di stracci. Eppure la maggior parte di coloro che bussano alla mia porta non si aspetta altro.
  RCR - Incredibile. E tu Bigio come hai scoperto che Baba aveva talento per i ruoli da fumetto?
  Bigio - Beh... non l'ho scoperto. Ho scommesso su di lei. Sapevo che aveva già partecipato a opere sinfoniche, liriche, letterarie, cinematrografiche... inoltre adesso Baba sta facendo la modesta ma non è nemmeno la prima volta che appare in un fumetto col suo vero aspetto...
  RCR - Ah, no?
  Baba - Solo qualche ruolo minore, in alcuni episodi di fumetti americani.
  Bigio - Sì ma era facile sospettare che sarebbe stata in grado di competere con le performances degli altri personaggi del cast. Insomma sono andato a intuito e ho avuto fortuna.
  RCR - Sì, però così continui a darmi risposte da nabbo.
  Bigio - Ma che vor dì da nabbo? Ma che sta a dì questo???
  Baba - Da novellino, significa da novellino.
  Bigio - Scusi, ma che risposte si aspetta?
  RCR - Dammi del tu... ci eravamo detti che potevamo darci del tu, no?
  Bigio - Sì, va bene... ma io rispondo con sincerità, non capisco che risposte dovrei darti.
  RCR - Ma nessuna in particolare, solo che speravo che lei avesse una visione un po' più "seria" della sua creazione... della sua opera. Non so... introspezione dei personaggi, pianificazione della trama, un'idea sull'opportunità di lanciare un messaggio attraverso le strisce a fumetti... cose così.
(Bigio smadonna sottovoce)
  Baba - Passiamo alla prossima domanda, ok?
  RCR - Sì certo. Allora... leggendo il fumetto ci si rende immediatamente conto che la storia prosegue su due binari, quello della trama principale, e quello della relazione romantica tra il protagonista e le due protagoniste femminili. Bigio, non ti sembra un progetto un po' troppo ambizioso per una striscia a fumetti?
(Bigio sta bisbigliando qualcosa)
  Bigio - Ma perché, c'è una sottotrama romantica?
  RCR - Su, non fingere di non saperlo... è chiaro che Drizzit e Katy sono innamorati no? E poi arriva il personaggio della strega che con la sua malizia si infila nel mezzo e crea questo simpatico triangolo amoroso che viene portato avanti parallelamente alla storia.
  Bigio - Cioè Drizzit e Katy stanno insieme? E da quando? Ma allora era vero quello che diceva Wally?
  Baba - Bigio calmati, non stanno insieme. Quella è emotivamente stitica, farebbe fatica ad affezionarsi pure a un fratello figuriamoci a un'altra persona.
  Bigio - Sì ma pure tu non le dire certe cose che se Katy ci sente poi s'incazza e lo sai chi è che deve litigarci, no? Sono io. Che poi non mi vuole lavorare, e perdiamo settimane.
  RCR - Voi vorreste davvero farmi credere che non c'è nessuna sottotrama romantica?
  Bigio - Guarda io non ho tempo manco di scrivere una trama, figuriamoci una sottotrama.
  RCR - Ma ai lettori risulta palese che Drizzit è innamorato di Katy e che Baba prova qualcosa per Drizzit... è per questo che il suo personaggio sta seguendo il gruppo, no? L'affetto per Drizzit.
  Baba - Affetto... adesso definirlo "affetto" mi sembra eccessivo... diciamo che il mio personaggio nutre un certo interesse per il protagonista, per il suo modo bizzarro e insolito di comportarsi e di affrontare le relazioni con gli altri...
  Bigio - Eh???
  Baba - Ma sì, traspare dalla sceneggiatura. Non puoi negarlo, Bigio.
  Bigio - Baba ma di che parli?
  RCR - E allora Katy che ha baciato Drizzit? ...e l'imbarazzo che Drizzit prova ogni volta che le parla? Si capisce dal gioco di sguardi, da quel dire e non dire, la tensione erotica che c'è tra i due... che con Baba poi si allarga e assume la dimensione di un vero e proprio...
(Bigio smadonna ad alta voce)
  Bigio - Ma quale gioco di sguardi! Quello sono io che disegno male!
  RCR - Ecco, adesso mi stai di nuovo dando delle risposte da nabbo.
  Bigio - E poi ha ragione Baba, quella è un pezzo di ferro, lui è un bambacione... ma quale storia?
  RCR - Va bene si calmi, torni a sedersi.
  Bigio - Katy e Drizzit... la sottotrama romantica... roba da non credere.
  Baba - Adesso però stai calmo... (sottovoce) scusi si può avere un ginseng?
  RCR - (sottovoce) Certo, glielo faccio portare subito. (tono normale) Mi pare di aver capito che l'autore non vuole sbottonarsi riguardo la palese storia d'amore messa in piedi nel suo fumetto...
  Bigio - Ma quale...
  Baba - Sta' calmo! Siediti.
Una preview della striscia in cui
Greta si rivelerà a Katy.
  RCR - Il tempo a nostra disposizione comunque è quasi terminato. Prima di concludere volevo chiederti Bigio se puoi anticiparci qualcosa di ciò che vedremo nelle prossime strisce di Drizzit.
  Bigio - Non voglio rivelare niente di troppo importante perché parte del bello di Drizzit sta nello scoprire dove andrà a parare la storia. Drizzit è una striscia a fumetti, è vero, ma al contrario di quasi tutte le strisce ha una vera e propria trama che si può seguire leggendo le strisce una dopo l'altra. Credo che buona parte dei lettori di Drizzit tornino sulla pagina per leggere la striscia successiva non solo per farsi una risata ma anche perché vogliono sapere cosa accadrà dopo. Comunque posso rivelare che entro la fine di questa saga, Drizzit e il suo gruppo si scontreranno con Greta (la ex di Brando, nda), e anche con Driass (la sorella malvagia di Drizzit).
  RCR - Ho notato che molti lettori invocano il "cat fight", la "boob war" o peggio ancora la "lotta nel fango"... lei come reagisce a certe aspettative?
  Bigio - La verità è che non mi interessa il cosiddetto "fan service", cioè piazzare culi e tette in bella vista solo per far felici i lettori. Con la stessa intenzione, cerco di trattare i personaggi femminili allo stesso modo dei personaggi maschili. Quando due personaggi si picchiano, si picchiano forte, e non tengo molto conto di chi picchia chi, se si tratta di due gnoccolone stratosferiche o di Dotto contro un tapiro. In realtà alcuni lettori dicono che Drizzit è un pochino maschilista. Io credo che sia semplicemente un fumetto scritto da un autore appartenente al genere maschile, che fa ironia su alcune caratteristiche del mondo femminile. La dignità dei personaggi non entra nella questione, nel senso che ne ho grande rispetto. Non credo che si possa parlare di maschilismo, anzi secondo me si intuisce che in questo fumetto l'autore sta decisamente dalla parte delle ragazze.
  Baba - Comunque vorrei aggiungere che con "gnoccolone stratosferiche" intendeva me e Driass.
  RCR - Ovviamente.
  Bigio - Ovviamente. Riprendendo il discorso delle anticipazioni, posso anche svelare che Katy fronteggerà di nuovo alcuni nemici del passato, oltre a Greta intendo, e che ci saranno grosse sorprese per quanto riguarda il personaggio di Wally.
  RCR - E ancora più in là, quando la saga dei "Legami di Sangue" sarà terminata, sai già cosa ci aspetta?
  Bigio - Sono già all'opera sulla saga successiva, che si intitolerà "L'amore è un carnotauro rosa" e che intridurrà due nuovi personaggi, ispirati ad altrettanti famosi personaggi del mondo fantasy del quale Drizzit fa caricatura.
  RCR - Regis? Artemis Entreri?
  Bigio - Non posso dirti altro, mi dispiace.
  RCR - Bene. Abbiamo anche sforato di qualche minuto ma non ci cacceranno per questo. Ringrazio Bigio e Baba Yaga di essere stati presenti in studio, e mi scuso da parte della nostra radio se siamo stati indelicati nel porre qualche domanda.
  Bigio - Ma no, figurarsi, nessun rancore.
(applausi)
  RCR - Ricordiamo che se qualcuno dei nostri ascoltatori avesse problemi a risolvere le proprie missioni, e necessitasse di consigli, oggetti magici, divinazioni o qualsiasi altro tipo di supporto, Baba Yaga è sempre al vostro servizio, con oltre 400 anni di esperienza!
  Baba - Grazie mille, anche per l'opportunità.
(applausi)
  RCR - Buona prosecuzione di serata, «Braccia rubate alla Pastorizia» torna domani!
Posta un commento