domenica, marzo 18, 2007

La Saga di Final Fantasy secondo me

Recentemente ho comprato Final Fantasy XII, e ci sto giocando assiduamente.
Non vi sparerò la mia recensione, se volete saperne di più seguite il link e troverete il sito ufficiale con tanto di immagini e spiegazione delle innovazioni, la più importante delle quali è il sistema di combattimento completamente diverso da tutti i Final Fantasy precedenti (somiglia molto a quello di un Baldur's Gate). Una curiosità molto piacevole è che le evocazioni presenti nel gioco si rifanno ai dodici segni zodiacali (più il serpentario, presunto tredicesimo segno), come svelato da Wikipedia nella pagina relativa al gioco.
Mi soffermerò ora sul lato nostalgico dell'argomento Final Fantasy.

Come molti di voi ben sapranno, non sono più un "giovincello". Proprio l'altro giorno, parlando con un ragazzo diciassettenne del mio gruppo scout, sono venuto a sapere che il primo FF da lui hiocato è stato FF IX, cioè il nono episodio della serie, l'ultimo per la playstation one. Io, che ho dieci e più anni più di lui, ho cominciato con Final Fantasy VI su SuperNES. Come mai continuano a numerarli? Ci sono davvero cinquantenni che giocano a Final Fantasy da quando uscì il numero uno su NES? Forse è una tradizione, forse fanno bene.
Quello che so, è che mi spiace che i nuovi giocatori non possano più apprezzare i Final Fantasy ai quali ho giocato io. Non possono perché ormai grafica e sonoro sono indecenti, e il gameplay è ridicolo. Quest'ultimo capitolo ha una grafica strepitosa e un sonoro bellissimo (la colonna sonora è cantata, come in tutti i FF dal VIII in poi). In Final Fantasy VI originale il sonoro è 8 bit, praticamente una serie di rumorini simpatici e di atmosfera, ma veramente preistoria confrontato con quello che si vede sugli schermi adesso.

Facciamo un riassunto dei vari Final Fantasy ai quali ho giocato.

Final Fantasy
Il primo della serie. Ho comprato la riedizione di questo gioco per Gameboy advance. La grafica è stata leggermente migliorata, ma si tratta di un gioco dalle meccaniche elementari, semplice e dalla trama veramente lineare. Si possono creare e personalizzare completamente tutti i personaggi, e i mostri sembrano presi dal Manuale dei Mostri di D&D. Nonostante qualche cedimento alla noia, l'ho finito. Il finale è testuale! Decisamente per nostalgici.

Final Fantasy II
Simile al primo, ma c'è una storia ed i personaggi sono inseriti nella trama (non si può personalizzarli più di tanto). Ho giocato alla riedizione per Gameboy advance, ma non l'ho finito.

Final Fantasy III, IV, V
Mai visti né giocati. Pare che siano uscite riedizioni per le console portatili, ma costano troppo per quello che valgono i giochi.

Final Fantasy VI
Il primo che ho giocato in contemporanea alla sua uscita. Ero alle scuole medie. Divertentissimo, sicuramente il FF che mi ha emozionato di più dopo il VII. Tanti personaggi da utilizzare e una trama lunghissima e complessa. Esiste anche una versione in italiano, realizzata amatorialmente per emulatore. Ed è stato riproposto anche per playstation one, mantenendo inalterata la grafica ma aggiungendo dei filmati in fullmotion (pochi, per la verità) all'inizio e al termine del gioco. Spero che qualche pazzoide un giorno decida di riprendere in mano questo capitolo della saga e di donargli una nuova veste grafica e sonora, in modo da poterlo riproporre anche alle nuove generazioni. Non possono non conoscere il malvagio Kefka, e la sua risatina isterica!

Final Fantasy VII
Probabilmente il più bello della serie, e alla Square lo sanno. Infatti ha avuto anche un seguito, in formato cinematografico, Final Fantasy VII advent children, che a me è piaciuto tantissimo. Poi hanno aggiunto anche un sequel videoludico, Dirge of Cerberus, ma fa schifo. Final Fantasy VII è stato il primo FF tridimensionale, ed è uscito per playstation one e per PC (qualche tempo dopo). I successivi Final Fantasy usciti per la stessa console fanno sembrare la grafica del settimo capitolo un tentativo ridicolo di prendere confidenza con la nuova tecnologia. Rigiocarci è quasi improponibile: i poligoni sono tristi e bicromatici, senza quasi texture, e gli effetti grafici sono ormai superatissimi. Nonostante tutto, chi ci ha giocato alla sua uscita, converrà che è il miglior Final Fantasy mai realizzato, per trama e per divertimento (forse in competizione con il 6°). La ricerca delle Materia era strepitosa, i personaggi accattivanti. Se il capitolo precedente meritava una rivitalizzazione, per questo è quasi un obbligo! Non riesco nemmeno a immaginarmi di rigiocare a questo gioco con una grafica portata ai livelli del XII e con dei filmati all'altezza del sequel cinematografico. Sarebbe veramente stupendo. E se siete dei fan del gioco e non avete visto il film... cosa state aspettando???

Final Fantasy VIII
Dicono che la Square stesse preparando il film Final Fantasy The spirit Within mentre ultimavano questo capitolo della saga, sempre per PSone. Il gioco aveva una grafica paurosa (rispetto al precedente era miracolosa) e dei filmati mozzafiato (che ancora oggi reggono il confronto, immaginatevi allora). Tuttavia era inaspettatamente corto. Il sistema di magie era rocambolesco (occorreva rubarle ai nemici!) e le evocazioni, attraverso un complicatissimo sistema di opzioni, non si limitavano ad apparire e distruggere, ma potenziavano il tuo personaggio livello dopo livello. Credo si tratti del capitolo meno compreso della serie, bollato come poco fedele alla linea e giocato perlopiù da chi si avvicinava per la prima volta a Final Fantasy (o da quelli come me, accaniti della saga). Aveva la colonna sonora cantata (per la prima volta) ed un sottogioco con le carte collezionabili che finiva per essere l'aspetto più intrigante di tutti gli altri (si finiva per compiere vere e proprie missioni solo per recuperare le carte rare della collezione!). E' uscito anche per PC, io l'ho giocato lì.

Final Fantasy IX
Dopo esser riuscita nell'incredibile impresa di unire fantasy e tecnologia in numerosi universi diversi, uno per ogni gioco dal sesto episodio in poi, la Square torna al fantasy classico delle origini con il 9° episodio... e cosa più tremenda torna ai personaggi "deformed" e simpaticosi (con capoccione e manine giganti) che caratterizzavano i primi episodi della saga. Uscito per PSone, l'ho giocato su PS2 e finito grazie alla guida. La localizzazione italiana faceva schifo: i personaggi parlavano con i dialetti!!! Una vera tristezza. Filmati e grafica erano molto belli, ma il concept del gioco lasciava moltissimo a desiderare, alcuni personaggi erano odiosi... e soprattutto la storia era talmente anonima che se ve la dovessi riassumere non me la ricorderei. Un FF che non mi è piaciuto, nonostante sia indubbiamente un gran gioco. Avevano anche riproposto il gioco di carte come sottogioco! La Square nel frattempo perde profitti (soprattutto a causa dell'insuccesso del film) e viene acquistata dalla Enix. Grazie Enix.

Final Fantasy X
Si passa alla PS2, nel frattempo evolve internet e sempre più giocatori possono scaricare immagini e soluzioni dei vari Final Fantasy. Il decimo capitolo presenta delle innovazioni di rilancio: i personaggi si possono intercambiare durante la battaglia, l'aumento di livello è personalizzabile attraverso dei diagrammi divertenti e le evocazioni hanno sequenze animate da brivido. Comprato per PS2 e finito tramite la guida, è uno dei Final Fantasy che mi ha coinvolto di più. In molti l'hanno trovato poco innovativo (dieci episodi e le meccaniche del combattimento sono ancora quelle) e pieno di filmati (in effetti ogni evento era scandito da splendide sequenze animate). Io l'ho trovato piacevolissimo, come un film interattivo che dura 60 ore e del quale puoi giocare enigmi e scontri con i vari nemici. Anche se poteva essere finito in 60 ore, io l'ho giocato per 120, in cerca di ogni singolo segreto fino a terminare il gioco al 100%. Una cosa che non mi capita spesso. E che infatti non è avvenuta con il sequel, Final Fantasy X-2: un videogioco per bambini dalla trama a dir poco puerile (quando non imbarazzante) incentrato su tre ragazze protagoniste (di cui due provenivano da FFX) che cambiavano vestitini come per magia... Sono arrivato alla fine quasi per disperazione.

Final Fantasy XI
La Square si fa prendere dalla mania del gioco online e decide che l'undicesimo sarà tutto via internet. Questo distrugge completamente la mia idea di Final Fantasy e costringe loro a ripensare la maggior parte delle meccaniche di gioco. In Europa arriva (come al solito) con forte ritardo e solo per PC, perché le PS2 europee con hard disk e modem sono veramente poche e si decide di non rischiare. Il fatto che oltre al costo del gioco si debba pagare anche un canone mensile mi convince a non giocare questo capitolo della saga. Se avessero deciso per la gratuità dell'abbonamento (come ad esempio ha fatto Guild Wars) l'avrei provato. Le numerose immagini che si trovano su internet testimoniano la grafica paurosa che il gioco deve possedere, e oltretutto i personaggi sono completamente personalizzabili (razza, classe, aspetto). Peccato.

Nell'elenco non ho compreso tutti i vari Final Fantasy "fuori serie", come ad esempio Mystic Quest o Crystal Chronicles, o i vari Final Fantasy Tactics. Ho giocato anche a molti di questi, ma già questo post è probabilmente il più lungo che abbia mai scritto, quindi è meglio darci un taglio. Buon divertimento, a voi e soprattutto a me!
Posta un commento