venerdì, maggio 10, 2013

Supernerd Alignment Give-away

Drizzit è giunto oggi alla sconvolgente (per me) cifra di 700 strisce pubblicate. Una cosa assurda... un fumetto nato per scherzo e per sfida, nel momento in cui ho comprato una tavoletta grafica! Ma non voglio commemorare questo traguardo farcendolo di ricordi. Preferisco celebrarlo in modo diverso. Qui a fianco c'è una illustrazione che ho creato apposta per l'occasione. La striscia 700 inoltre, che chi segue il mio blog arriverà domenica, è una striscia speciale. E per finire, ho indetto un give-away davvero folle che ho chiamato Supernerd Alignmente Give-away.

Cos'è un give-away, innanzitutto? E' quando un artista decide di devolvere una sua opera, e lo fa pubblicamente, spesso in cambio di consensi (likes sulla pagina, condivisioni, o un concorso a premi). Ho messo in palio un disegno fatto a mano si carta-acquarello. Ne avevo realizzati alcuni, qualche settimana fa, ed erano venuti bene. Il concorso in questione era semplice: completare lo schema seguente con i personaggi di Drizzit che -secondo l'opinione del lettore- più rappresentano l'allineamento corrispondente. Il concorso scadeva a mezzanotte (nel momento in cui è apparso questo post, precisamente) e chi si fosse avvicinato di più alla mia ipotesi, avrebbe vinto.


Chi non ha mai giocato a Dungeons & Dragons probabilmente non avrà ancora capito cosa bisognava fare. Se volete saperne di più potete andare a leggere la pagina di wikipedia che parla degli allineamenti di D&D e poi tornare qui, in modo da intendere meglio il resto del discorso.

Ho ricevuto un sacco di risposte! Centinaia di lettori si sono cimentati nell'impresa. Questo è un bene, vuol dire che c'è gente malata di mente quanto me, e anche appassionata di Drizzit. Però ho visto che molti lettori non avevano le idee molto chiare riguardo alla questione (o forse semplicemente hanno partecipato più per gioco che per altro). Siccome però io sono un giocatore di ruolo professionista, non posso esimermi, prima di darvi la soluzione, dal puntualizzare alcune cose.

1) Il personaggi del mio fumetto non hanno un allineamento. E' importante sottolinearlo. Non hanno un allineamento perché non sono personaggi di un gioco di ruolo, quindi non ne hanno bisogno. Non solo, io come autore non ritengo che debbano averlo, e non mi sento di rispettare nessuno schema in proposito. Qualche lettore ha scritto "Sir Tallis è un paladino quindi è per forza legale buono!" oppure "Dorna è neutrale perché è un druido." Il punto è che tali affermazioni valgono per i personaggi di una partita di Dungeons & Dragons. Nel mio fumetto faccio come mi pare. Nessun personaggio di film, fumetti, cartoni animati, libri o quant'altro possiede un allineamento. Certo l'allineamento gli può essere "assegnato" dai lettori o degli spettatori, in base alla loro opinione e giudicando secondo gli schemi del gioco di ruolo, ma appunto resta una speculazione. Oltretutto, come in tutti i fumetti che abbiano un minimo di storia, anche in Drizzit i personaggi si evolvono, quindi i loro "allineamenti" possono mutare con il tempo, rendendo il tutto ancora più complesso.
E' per questo che non ho chiesto di assegnare un allineamento ai personaggi, ho chiesto invece quali personaggi sarebbero più rappresentativi di un dato allineamento, che è cosa ben diversa.

2) Gli allineamenti non sono un vincolo. Nelle prime edizioni di Dungeons & Dragons l'allineamento era una "prigione", un comportamento che i giocatori dovevano far rispettare ai propri personaggi altrimenti sarebbero incorsi in alcune penalità. Questa concezione è sfumata nel tempo, e nessun sistema di regole moderno (dal 2000 in poi) concepisce più gli allineamenti in tal senso. Invece, gli allineamenti sono una tendenza, una aspirazione, un'indole. Il personaggio "tende" a comportarsi in quel modo, non è costretto. D'altro canto non si può ridurre l'intero spettro delle personalità umani a nove rigidi stereotipi. Purtroppo la classe del Paladino, costretta a seguire un codice, tuttora rischia di creare enormi incomprensioni a riguardo: poiché il paladino invece è costretto da un codice a comportarsi in modo legale buono (pena la perdita dei poteri), molti tendono ancora a vedere gli allineamenti come qualcosa di castrante, per cui "se dice una bugia non è legale" oppure "se aiuta una vecchietta non è malvagio". Chiaramente, non è così. Tutti noi aspiriamo a un tipo di comportamento ideale, che tende a guidarci nei momenti delle scelte. Personalmente, ad esempio, mi ritengo un buono e anche un legale. Se finisco di mangiare un gelato, tendo a non gettare la carta per terra, così come tendo a non ferire le persone, oppure a non rubare, o a non parcheggiare sul posto dei disabili. Ma di cazzate ne ho fatte tante pure io! Stessa cosa dovrebbe essere per i personaggi. Il tutto per dire che la mia opinione su quale sia l'allineamento dei personaggi del mio fumetto si basa sul loro "andamento generale" più che sulle singole azioni, che possono aver anche deviato un po' dalle loro aspirazioni.

3) Si tratta solo di un'opinione! Dovevo creare uno schema preciso per stabilire chi vincesse il concorso, ma questo schema è frutto della mia opinione e basta. E' consentito dissentire. Certo se io fossi il Dungeon Master e voi i giocatori, l'ultima parola ce l'avrei io. Allo stesso modo, siccome io sono l'autore del fumetto e voi i lettori, l'ultima parola su quale siano gli allineamenti dei miei personaggi è chiaro che spetta a me. Ma a parte questo "dettaglio" la vostra opinione vale quanto la mia. Ho visto che in molti hanno riconosciuto da Drizzit di rappresentare il Legale Buono, a Katy di essere Caotica Neutrale e a Gregorius di incarnare il Legale Neutrale. Sono le opzioni che avrei scelto anche io. Ma non mi sembra assurdo né fuori luogo che qualcuno abbia inserito Drizzit nella casella del Caotico Buono, o Katy in quella del Neutrale Malvagio. Sono, appunto, opinioni. Nel caso specifico di questo concorso ho premiato chi l'ha pensata in modo più simile a me.

Ecco lo schema vincente:



Mi sembra giusto motivare un minimo le mie scelte. Drizzit rappresenta al meglio il Legale Buono in quanto si tratta di un personaggio leale, fedele e buono (non c'è altro da spiegare). Dorna è chiaramente una druido buona, secondo me si deduce dal modo in cui si rapporta con gli altri che non è assolutamente freddo né distaccato: la concezione della natura madre e legge superiore si esplica nel suo equilibrio tra legalità e caos, e non in quello tra bene e male. Ritengo che Dorna, nel profondo, abbia un'idea della natura positiva e che sia indubbiamente di indole dolce. Dotto avrebbe potuto essere anche neutrale buono, ma intendo la sua caoticità come rifiuto a priori di ogni legame tradizionale (no alla guerra, no ai legami famigliari, no a essere un membro di una società). Lo vedo bene come caotico buono, sulla sua bontà non ci dovrebbero essere dubbi: è probabilmente l'amico che tutti vorremmo avere. Anche Wally avrebbe potuto ricoprire il ruolo di Caotico Buono o di Neutrale Buono... dal punto di vista dell'allineamento, quei due sono molto simili. Gregorius (giudice dell'aldilà) è indubbiamente Legale Neutrale ed è sicuramente il personaggio del mio fumetto che incarna in maniera migliore questo allineamento. Artemide avrebbe potuto sostituirlo in questa casella, con qualche riserva: Artemide infatti è un personaggio fortemente legale, la cui componente di fedeltà al dovere e alla missione supera di gran lunga tutto il resto (compreso l'affetto per Katy, ad esempio). E' malvagio in quanto uccide, ma è buono in quanto vuole salvare almeno inizialmente le persone care... potremmo dire che si tratta di un "Legale non neutrale" piuttosto che di un Legale Neutrale!

Katy è stata riconosciuta da molti come Caotica Neutrale, e secondo me è perfetta in quel ruolo. Fa il cazzo che le pare quando le pare, e se ne frega delle conseguenze. Qualcuno obietta: ma certe sue azioni hanno conseguenze spiacevoli per altri (addirittura la morte!). E' vero, ma Katy non lo fa per fare del male, lo fa per interesse personale senza curarsi di altro, che poi la cosa abbia conseguenze nefaste per chi la circonda a lei non solo non interessa, ma molte volte sembra proprio non accorgersene. Se una cosa la avvantaggia e finisce per avvantaggiare anche un altro, Katy la perseguirebbe lo stesso. Insomma le azioni di Katy non perseguono il male o il bene, ma solo quello che le va di fare. Il bello è che anche in proposito di sentimenti o idee la ragazza ha le idee piuttosto confuse (ma bacia le persone a casaccio? ma è innamorata di Drizzit? ma cosa vuole dalla vita?). Si contraddice spesso, cambia idea velocemente, è lunatica. Il Caotico Neutrale alla perfezione, direi.

Alcuni mi hanno contestato che io abbia dichiarato fin dall'inizio Baba Yaga come Legale Malvagia (ma è vero che molti altri l'hanno confermato). Ebbene il mio parere è che lo sia. Baba segue sempre un piano, le sue azioni non sono mai a casaccio. Se pensate che abbia fatto una cosa senza motivo, per rabbia o perché semplicemente "voleva farlo", beh ripensateci: è più probabile che siate voi che non siete stati in grado di comprendere cosa sta tramando: il motivo c'è sempre, e con la sua intelligenza altissima la strega complotta e pianifica anche quando dorme. Questo, unito al fatto che la sua morale è intrinsecamente malvagia (ritiene lecito usare come pezza da piedi chiunque voglia) le assegna di diritto il posto in quel riquadro. E per finire Driass e Wally-demone, entrambi perfetti candidati per la casella di Caotici Malvagi. Ma ho voluto distinguere e spostare Driass nella casella del Neutrale Malvagio in quanto, almeno fino al matrimonio con Wally, la sorella di Drizzit si è sempre dimostrata tollerante nei confronti della gerarchia e delle regole della società degli elfi scuri. Probabilmente questo era dovuto semplicemente al fatto che era lei a comandare, ma è proprio questa l'essenza del neutrale malvagio: caos o legge vanno bene comunque, l'importante è perseguire i propri scopi malefici. In queste caselle avrei potuto mettere anche altri cattivi del passato, meno gloriosi ma altrettanto rappresentativi come il Lich delle Catacombe o il Re Orco (entrambi apparsi in Drizzit - Le Origini). Ho preferito Driass per una semplice questione di stile.

Resta solo da spiegare perché ho messo l'autore nella casella "neutrale". La verità è che non ho trovato nessun personaggio che rappresentasse davvero la neutralità. Ma un autore, nei confronti dei personaggi della propria opera, deve essere neutrale. Quindi l'ho trovato appropriato. Semplice semplice.

Bene, al momento in cui concludo questo lunghissimo post non so ancora chi avrà vinto ma... congratulazioni!!! E congratulazioni anche a me, per le mie prime 700 strisce!
Posta un commento