domenica, agosto 04, 2013

Drizzit 755-761








Inutile che vi dica che le strisce in cui Baba Yaga cerca di baciare Drizzit hanno ottenuto un successo indecoroso! La striscia con la foto di Brandolino ha collezionato più di 300 commenti, ma soprattutto la pagina ha ottenuto un +50% di visualizzazioni, una cosa incredibile.

Naturalmente, come sempre quando qualcosa attira molta attenzione, è inevitabile che attiri anche l'attenzione di qualche coglionazzo. Sulla pagina FB di Drizzit qualcuno ha di nuovo insinuato che certe strisce (che sono evidentemente parte integrante della storia) possano essere state scritte solo per compiacere i lettori e che non abbiano alcuna influenza dal punto di vista della trama. Certa gente manca di materia grigia in maniera dannosa, e quando glielo fai notare ti accusano di pedanteria o addirittura di avere la coda di paglia, mentre se viceversa non dici nulla allora sei altezzoso e arrogante. Si tratta evidentemente del tipo di troll peggiore, cioè quello che non sa di esserlo.
La mia opinione su certe cose l'ho già data qui. Vi linko anche la pagina in cui spiego perché vedere ripetutamente la mia opera accomunata a una telenovela mi fa incazzare. Casomai voleste approfondire.

Per tutti quelli che aspettavano con ansia che la storia decollasse: ci siamo. Da qui in poi ci sarà un po' più di azione e un po' più di intreccio. Come già sottolineato molte volte in precedenza, io preferisco i momenti di pausa e interazione tra i personaggi, ma credo che anche qualche striscia movimentata sia necessaria, di tanto in tanto. Chiaramente non ci si deve aspettare chissà cosa, Drizzit resta sempre una striscia a fumetti, cadenzata al ritmo di 3-4 vignette e con una battuta umoristica che deve chiudere ogni striscia. Realizzare certe sequenze è molto impegnativo e non so nemmeno se mi riesce sempre. Quindi attendo con ansia il responso dei lettori.
Maggiori informazioni? Drizzit su Wikifumettisulweb!

Licenza Creative Commons
Drizzit è protetto da licenza Creative Commons e dalle norme vigenti sul diritto d'autore.
Posta un commento