lunedì, giugno 27, 2005

Pisa città pendente


Durante il weekend sono stato a Pisa, ospite di Daniele e Anna. Ho visitato la cattedrale e il camposanto, ma non sono salito sulla torre pendente perché costava 15 euro (un furto) e non hanno accettato il mio compromesso di farmi salire per 2 euro solo 15 dei 300 scalini. Peccato.



Abbiamo cenato in una trattoria nei pressi della città che faceva prezzi modici e cibo squisito. Ho mangiato degli gnocchetti verdi alla crema di speck favolosi. A Pisa comunque costa tutto molto meno che a Roma (i prezzi sono più o meno quelli di Bracciano). Cittadina tranquilla di estate, nessuno per strada di giorno, circoli arci a volontà. Posto ameno.
Posta un commento