domenica, marzo 24, 2013

Drizzit 653-659









Mi è stato riferito che le strisce della settimana sono un po' "mosce". E' difficile stabilire con precisione cosa significhi, probabilmente che non contengono battute dirompenti ed eclatanti, oppure che la trama non è giunta a nessun punto di climax credo. Forse entrambe le cose.

Mi sta bene così. Leggendo altre strisce, trovo piacevole l'alternarsi di vignette esilaranti con altre che invece sono più tranquille, riflessive o intimiste. In Drizzit inoltre c'è anche una (esile) storia da portare avanti, e sebbene io non la curi più di tanto, ci sono molti lettori che fremono per assistere all'evolversi delle situazioni, quindi qualche volta occorre frenare sull'umorismo e dare la precedenza agli eventi. E' una cosa che non faccio volentieri: preferirei un fumetto fatto di centinaia di battute sagaci e taglienti senza che la storia si muova affatto, piuttosto che un wecomic con una trama coinvolgente frammentato in tante strisce poco esilaranti.

D'altro canto però il processo creativo è fatto di alti e bassi, ed è fisiologico anche l'alternarsi di fasi in cui le battute devono lasciare il passo alla storia rispetto ad altre in cui è importante concentrarsi sull'ironia. Concludo il discorso con una considerazione del tutto personale (quindi pienamente contestabile) a me alcune di queste strisce piacciono molto, proprio dal punto di vista tecnico. La 654 contiene un affettuoso omaggio alle prime edizioni di Dungeons & Dragons, la 656 è splendidamente simmetrica e termina con una "finta" supercazzola (molti pensano che Baba blateri, in realtà la sua frase è di senso compiutissimo), la 657 è nata sulla base dell'esigenza di inquadrare la spada a terra e presenta una inquadratura insolita per una striscia a fumetti e quindi più che unica nel suo genere. Sono strisce insomma che non mi fanno pensare di essere "mosce".

Passando ad altre notizie, ieri si è svolta allo Spazio Cantoni di Milano la presentazione di "Drizzit e il Tesoro del Drago" il nuovo albo di Drizzit pubblicato da Shockdom. Ringrazio davvero tutti coloro che sono venuti, eravate tantissimi e mi dispiace non aver potuto dedicare a tutti un disegno o spendermi in due chiacchiere per qualche minuto in più. Ve lo meritereste.
Buona domenica!

Maggiori informazioni? Drizzit su Wikifumettisulweb!

Licenza Creative Commons
Drizzit è protetto da licenza Creative Commons e dalle norme vigenti sul diritto d'autore.
Posta un commento