lunedì, dicembre 30, 2013

Drizzit 881-887









Ma quante strisce ho pubblicato questa settimana??? ^_^'

Inizialmente volevo aggiungere una striscia extra per Natale, anche questa settimana c'erano in programma ben due strisce speciali, di cui una doppia... poi ecco che il 26 dicembre la pagina di Facebook ha raggiunto e superato i 24.000 fan, e la striscia extra era doverosa per festeggiare! Risultato: tanto da leggere!

Devo ammettere che anche se, come ho già scritto la settimana scorsa, questa parte della storia è stata molto difficile da realizzare perché la trama scorre veloce ed è difficile inserire buone battute, quelle che riesco a inserire mi sembra che mantengano un buon livello di umorismo. Ad esempio la striscia in cui arriva Shedim non si conclude con una battuta, e nemmeno quella in cui Drizzit e Baba discutono, eppure i lettori non si sono lamentati né le hanno disdegnate, il che significa che il compromesso tra storia e umorismo a volte si può raggiungere senza abbassare troppo la qualità del fumetto (e soprattutto, senza tradirne gli intenti).

C'è anche da dire che non riesco bene ad anticipare le reazioni dei lettori... a volte una striscia che secondo me non è nulla di speciale (come quella della battuta del toppino) ottiene un successo incredibile, mentre quella precedente, la cui vignetta finale io trovo esilarante, non viene quasi notata. Però credo che sia un bene: io disegno quello che reputo divertente, a volte riesco a produrre cose di cui vado soddisfatto, altre volte mi sembra di aver realizzato qualcosa di meno efficace. Riscontrare che invece i lettori possono trovare divertenti anche strisce che non si ritenevano così grandiose è fonte di consolazione, e questo tipo di consolazione compensa di gran lunga il disappunto per il fatto che altre strisce che si ritenevano stupende alla fine non ottengano consenso. Pazienza.

Nota finale sull'ultima striscia, quella in cui Nantima perde un occhio e un braccio. Decine di lettori hanno commentato postando (a volte con arroganza) che la cosa somiglia al destino di Gatsu in Berserk di Kentaro Miura. Quelli più gentili mi attribuiscono la citazione. La verità è che non intendevo citare nessuno, e ci mancherebbe che basti scrivere di un personaggio che perde un braccio e un occhio per citare un Manga! Sarebbe una citazione idiota. Le citazioni, quando si fanno, si fanno come si deve, citando dettagli incontrovertibili di un'opera, e non situazioni dozzinali come la perdita di un braccio e di un occhio. Mi hanno segnalato che persino un Biker Mice da Marte ha perso un braccio e un occhio. So che l'Ammiraglio Nelson perse un braccio e un occhio. Il terminator in Terminator 2 perde un braccio e un occhio. Tom Cruise in Operazione Valkiria (che poi è tratto da una storia vera) perde una mano e un occhio. In Vinlan Saga c'è un grosso vichingo biondo che alla fine perde un'occhio e due dita (bel manga anche quello, ve lo consiglio). Ci saranno milioni di opere tra film, libri e fumetti in cui un personaggio perde un braccio e un occhio. Se avessi voluto citare Berserk sarei stato più bravo, non credete?

Mi dispiace quando un autore finisce per scrivere qualcosa che ricorda un'altra opera e tutti gridano alla citazione, ma ribadisco sempre che quando questo capita il 90% delle volte è perché entrambi gli autori hanno avuto la stessa idea, e nessuno sta citando l'altro. Per questo quando si cita qualcuno, lo si deve fare per bene.

E anche per quest'oggi è tutto!

Maggiori informazioni? Drizzit su Wikifumettisulweb!

Licenza Creative Commons
Drizzit è protetto da licenza Creative Commons e dalle norme vigenti sul diritto d'autore.
Posta un commento