venerdì, maggio 04, 2012

Waiting for Dotto


La genesi di questa illustrazione è un po' particolare. Volevo raffigurare il gruppo tutto insieme, ho cominciato da sinistra con Drizzit e sono andato avanti verso destra disegnandoli tutti. Ai margini del foglio sarebbero stati i personaggi più bassi (Drizzit e Dotto), al centro quelli più alti, interrotti giusto da Glenda. Ma poi disegnando Dotto mi sono reso conto che avrei coperto alcuni dettagli importanti di Baba, che alle sue spalle stava atterrando. La strega con le braccia aperte senza senso non mi piaceva, dovevano vedersi i piedi sollevati dal suolo per capire cosa stava succedendo. Ho provato a riaggiustare le pose ma qualcosa spariva sempre: Brandolino dietro la testa di Glenda, oppure i piedi ciondolanti di Katy. Una soluzione alternativa sarebbe stata di allontanare il soggetto, rimpicciolendo il tutto, in modo che Dotto avesse più spazio sulla destra, ma io adoro riempire le illustrazioni con i personaggi, cercando di disegnarli sempre più grandi possibile. Deve essere un bisogno instillatomi dal fatto che Drizzit è una striscia a fumetti, e quindi la maggior parte delle volte sono costretto a disegnarli piccoli, oppure a tagliarli dalla vita in giù. Quando imposto le illustrazioni, faccio sempre in modo che i protagonisti tappezzino il foglio, occupando più superficie possibile. Adoro disegnare i personaggi mentre compiono gesti naturali, come attendere, bere un sorso d'acqua o... leccarsi le zampe. Aggiunge realismo. Alla fine quindi ho deciso semplicemente di rimuovere Dotto, e di modificare le espressioni dei personaggi (in verità solo di alcuni) in modo che sembrassero in attesa.
Posta un commento