lunedì, marzo 14, 2011

Drizzit 19

Ho pensato che l'occasione migliore per far conoscere Drizzit e il nano Dotto potesse essere un turno di guardia notturna. Di questa striscia mi piace soprattutto il tempismo. Il lettore scorre con lo sguardo le vignette, da sinistra a destra, aspettandosi una battuta finale... che non c'è. L'espressione impassibile con la quale il nano ha fissato Drizzit per l'intera notte mi sembrava sufficiente. E poi mi sono divertito a disegnare le ombre che si spostavano man mano con la luna.

Striscia precedente; Striscia successivaLeggi Drizzit dall'inizio
Posta un commento