sabato, settembre 17, 2011

Drizzit 117

Di tanto in tanto è rilassante inserire strisce come questa, in cui l'umorismo non è concentrato tutto sulla battuta finale ma è spalmato su tutte le vignette. Inoltre quando il ritmo della narrazione rallenta, c'è molto più spazio per i dialoghi e si possono approfondire le interazioni tra i personaggi. Ovviamente non se ne può abusare altrimenti la storia ristagna, ma ritengo che dopo lo scontro con lo stregone nonmorto ci sia spazio per una serie di strisce più incentrate sui dialoghi e sull'approfondimento dei protagonisti.

Striscia precedente; Striscia successivaLeggi Drizzit dall'inizio
Posta un commento