sabato, maggio 21, 2011

Drizzit 61

Questa striscia è quasi "gemella" della precedente. Molti disegnatori di strisce a fumetti non ridisegnano ogni volta le loro strisce, semplicemente preparano un disegno di ognuno dei personaggi in diverse pose o con diverse espressioni facciali, quindi "assemblano" a colpi di copia+incolla la striscia del giorno. Immagino si risparmi molto tempo, e non voglio assolutamente dire che fanno male. In una striscia a fumetti, il disegno è solo una componente, e nemmeno quella fondamentale. Il ritmo, i tempi comici, il senso della battuta sono cose più importanti. Personalmente preferisco ridisegnare se non ogni vignetta, almeno ogni striscia. Già più di una volta su questo blog ho citato Calvin & Hobbes, e adoro il modo in cui Watterson disegna le vignette, ognuna con una sua dinamica, la corretta prospettiva, l'adatto contesto grafico.
Nel creare questa striscia ho copiato+incollato gran parte del materiale dai disegni della striscia precedente, ma ho voluto ridisegnare comunque ogni dettaglio che sentivo di voler rappresentare diverso. Avrei potuto lasciare al capitano delle guardie sempre la stessa espressione, ma mi sono detto: sarebbe una leggerezza. E quando mi sembrava il caso, gliel'ho corretta. Quando poi guardo il risultato finale nel suo insieme, mi sembra di aver fatto un lavoro discreto.

Striscia precedente; Striscia successivaLeggi Drizzit dall'inizio
Posta un commento