lunedì, febbraio 06, 2012

Drizzit 210

Cerco sempre di ricordare a me stesso che Drizzit è una striscia a fumetti. Quando ho iniziato a disegnarlo, sapevo già che non avrei mai dovuto affrontare disegni dai paesaggi di sfondo complessi. E' una striscia, il tempo che impiega un lettore medio ad arrivare dalla prima all'ultima vignetta è stimabile in 3 secondi. Perdere tempo a dettagliare lo sfondo o a disegnare gli ambienti è universalmente considerato, in una striscia a fumetti, una perdita di tempo inutile. Quello che conta è il tempismo nella sequenza, l'efficacia delle espressioni, e ovviamente la battuta.
E invece eccomi qui a perdere tempo. In questa, come in altre strisce precedenti, ho cercato di rendere ogni vignetta un piccolo quadruccio. Ovviamente semplificato, poco dettagliato, sullo stesso stile del resto delle altre strisce, ma completo, colorato, che rendesse bene l'idea del dove e del quando. Alla fine mi rendo conto che mi faccio sempre sopraffare dal mio impulso di fare cose nuove, e alla fine Drizzit finisce sempre per "sforare" e invadere altri campi. Ma il bello di creare un web-comic, di pubblicarlo online in maniera gratuita, è proprio questo: piena libertà di sperimentare.
Posta un commento