martedì, gennaio 24, 2012

Drizzit 199+200

(se avete problemi a visualizzarla, cliccate con il tasto sinistro e
aprite l'immagine in un'altra finestra... dovrebbe funzionare!)
E con questa mega-tavola festeggio le 200 strisce di Drizzit! Ho unito la striscia 199 con la 200 attraverso un vortice spazio-dimensionale (il limbo?) così il passaggio da una striscia alla seguente, per la prima volta nella storia del fumetto, può essere addirittura letto! ...ok non è sicuramente la prima volta nella storia del fumetto, ci mancherebbe! Moltissimi fumettisti hanno varcato già in passato il confine delle vignette, disegnando oltre, attraverso e nel mezzo. Ho voluto farlo anche io, e pasticciando con vari effetti grafici, sommando colori e sovrapponendo piani di disegno, il risultato è quello che avete davanti a voi!

Striscia precedente; Striscia successivaLeggi Drizzit dall'inizio

Certo 200 strisce sono un bel traguardo, ma se penso ai miei fumettisti di riferimento mi rendo conto che è ancora presto per tirare le somme. Se ci pensate bene, Will Watterson alla 200 striscia non aveva nemmeno completato il primo anno di Calvin & Hobbes. Un anno di strisce significa disegnarne una al giorno per 6 giorni a settimana, quindi più di 300. Ma anche 300 in fondo è solo un numero, un altro piccolo traguardo. Guardo indietro, alle prime strisce di Drizzit, disegnate con tratto incerto perché erano i primi disegni che componevo con la tavoletta grafica, e mi sembrano opere di un bambino. Non che adesso il tratto sia professionale, ma mi compiaccio dei progressi e constato con soddisfazione che lentamente il mio stile di disegno al computer si sta "uniformando" con il mio tratto a matita, indice del fatto che dopo un anno comincio ad abituarmi alla tavoletta grafica e a questo nuovo modo di disegnare.

Cosa ci riserverà il futuro di Drizzit? Come ho già anticipato un po' di tempo fa, ho intenzione di stampare il primo volume attorno a Marzo, quando avrò terminato la seconda "saga" di Drizzit (con la striscia 256). Significa investire un sacco di soldi e sperare che il volume abbia successo, ma credo di poterlo fare. E poi Drizzit proseguirà, c'è ancora tanto da raccontare. Il passato di Drizzit, quello di Dotto, come il gruppo si è formato, il drago, il maledetto medaglione del re orco, gli altri casini che inseguono Katy... insomma finché avrò forza e voglia, continuerò a disegnare. Voi continuate a seguirmi, è importante! ;)
Posta un commento